Anniversari 2015

Luogo: Montevaccino
Data: 01.01.15/31.12.15
Articolo inserito il: 28.08.14

10 anni dalla scomparsa (e successivo provvidenziale ritrovamento in vita) del nostro caro Angelo Pasolli dispersosi in un fossato della località "Rosta" sulla strada di Pramorghen di Montevaccino nel pomeriggio di domenica 6 marzo 2005. Venne ritrovato, fortunatamente vivo, dai soccorritori dopo aver trascorso la notte all’addiaccio a quasi 4 gradi sotto zero.
10 anni dall'inaugurazione del nuovo Centro Sociale di Montevaccino (Domenica 18 settembre 2005).
10 anni dall'inaugurazione della nuova sede del Punto di Prestito di Montevaccino presso il rinnovato Centro Sociale (Domenica 20 novembre 2015).
15 anni dalla scomparsa di Alice Maria Boso, 75 anni e residente a Montevaccino. Uscita di casa il 19 novembre 2000 non vi fece più ritorno. Fu ritrovata priva di vita dopo incessanti ricerche qualche giorno dopo in una zona fuori del paese.
25 anni dalla benedizione della “Madonna del Masét” (venerdì 6 maggio 1991) sul territorio di Gardolo di Mezzo – Circoscrizione di Meano. Ad impartirla l’allora parroco don Giuseppe Grosselli.
80 anni dalla realizzazione del dipinto del "Cristo risorto" nell’edicola sacra del cimitero ad opera del pittore Metodio Ottolini di Aldeno (1935).
115 anni fa il Comune di Montevaccino venne aggregato a quello di Cognola assieme a Villamontagna; successivamente nel 1926 Cognola sarà inglobato nel Comune di Trento in seguito al progetto fascista di istituire la "Grande Trento".
160 anni, fra il 29 settembre ed il 2 ottobre, si ammalano di colera due abitanti. Uno sopravvive, mentre uno purtroppo muore. Siamo nell’autunno del 1855. La popolazione di Montevaccino contava all’epoca 90 residenti, abbassandosi a 89 dopo il decesso di questo censito.
200 anni fa Montevaccino ridiventa comune autonomo del Giudizio distrettuale di Trento (dominio austriaco). Lo sarà fino al 1900.
235 anni dall'istituzione del Libro dell’Estimo per il Monte della Vacca (1780).
275 anni dal versamento di 200 fiorini per illuminare il SS. Sacramento da parte del conte Saracini (1740).
390 anni fa, il primo gennaio 1624, Stefano del fu Michele dal Monte nel suo testamento dispone la propria sepoltura "in cimitero ecclesie Sancti Leonardi de dicto Monte. Ubi corpora suorum predefunctorum tumulata sunt". E’ il primo cenno storico che fa riferimento dell’esistenza della cappella del Monte, l’attuale chiesa di S. Leonardo di Noblat del nostro paese, anche se è molto probabile che sia stata edificata qualche anno prima, fra il 1615 ed il 1624.

Organizza

Nessun organizzatore presente

Risorse collegate

Nessuna risorsa presente

Statistiche

Numero di visite: 1128

Commenti degli utenti

Nessun commento presente
Leggi tutti i commenti\Lascia il tuo commento .